Questa volta non vi parlo di un vero e proprio concerto, anche se sì, c’erano due gruppi trash/black metal per la seconda serata di Musicaliberamente, e sì, uno dei due gruppi, gli Against the Sane, non mi sono dispiaciuti.

Ma vorrei parlarvi di un posto. Questo posto è lo spazio sociale autogestito Taj Gjai (che in Friulish significa semplicemente nei Galli, una località) a San Giorgio di Nogaro (UD).


E’ uno spazio gestito da un gruppo, un collettivo (?), degli amici insomma. Gente seria. E’ uno spazio in cui si può trovare ancora bella musica, bella gente e soprattutto belle idee.
Uno spazio dove discutere, divertirsi, ascoltare e che ti da molto di più del solito bar.

Uno spazio in cui si può trovare informazioni fuori sistema (Lotta di Classe, Anarchia e NoTAV). Uno spazio che merita sempre un piccolo contributo per andare avanti e che merita il nostro supporto, perché posti così purtroppo ce ne sono sempre meno. Mentre centri sociali vengono sgomberati, è giusto ricordare le persone che lottano e si impegnano per mantenere vive le idee di libertà e uguaglianza e che non si fanno distrarre dalla propaganda più becera.
E così, se passate per San Zorz, controllate se le luci sono accese e fermatevi per un taj tal zit (trad. un bicchiere di vino) e per fare quattro chiacchiere.
Nel frattempo vi segnalo il prossimo evento, il 16 aprile, Musicaliberamente 3.

Stay free!

Stefania Grosso