Incroci, una poesia dedicata ad una delle città più belle al mondo e alla sua storia

Sulle pietre ormai millenarie,
riscaldate dal sole,
con un piccolo gesso
ridai vita al grigiore del tempo.
Tu sei il tempo.
Lo possiedi
E lo ammaestrerai.

E chi il tempo l’ha già vissuto,
perso tra le poesie e i misteri
di luoghi lontani,
le cui distanze, ormai
sono state colmate.
Tu sei la dolcezza.
La possiedi
E la diffonderai.

E chi con la dolcezza sorride,
un po’ buffo, un po’ serio,
hai riscoperto il mondo e le sue
raffigurazioni,
ed ora, lo porgi a noi,
come un maestro.
Tu sei la saggezza,
La possiedi
E la trasmetterai.