Ling Ma – La donna che scompare

Ling Ma La donna che scompare racconti

Otto racconti per otto donne alle prese con pressioni sociali, razzismo e famiglia

Ling Ma aveva già piacevolmente sorpreso con il suo romanzo Febbre (sempre per Codice Edizioni) e qui torna con una serie di racconti con voci femminili alla ricerca di un posto nel mondo, metaforico e reale.

La donna che scompare è il titolo di uno dei racconti, forse significativo per il suo unire tutti gli elementi portanti della narrativa di Ling Ma: fantastico, pressione sociale, appartenenza. Tutti elementi che l’autrice gestisce sapientemente in ogni parte di questa raccolta, in quanto è proprio il fantastico a spalancare le porte sul reale, per poterlo comprendere, per poterlo scindere in tutte le sue sfaccettature.

In questi otto racconti, Ling Ma riesce a tratteggiare con cura otto donne (e molti altri co-protagonisti) alle prese con situazioni in bilico, con la perdita di sicurezza e stabilità ma anche con la voglia di ritrovarsi, di chiudere i conti con il passato.

Il fatto che Ma inserisca elementi surreali e fantastici e che tenga il lettore in un limbo, tra ciò che è vero (fin troppo) e ciò che potrebbe anche essere, dona una patina di stupore e imprevedibilità, soprattutto in quei racconti che non terminano come i lettori si aspettano.

Un’ottima raccolta, un’altra grande prova delle capacità narrative di Ling Ma.

Stefania Grosso