Un potente romanzo sulla scoperta di sé tra Londra e Livorno

Rachele Salvini al suo primo romanzo per nottetempo ci regala una storia di formazione sporca, fuori dall’ordinario, dove le vite di adolescenti tra Londra e Livorno si mescolano per ricercare una via di fuga dallo sporco e dagli abusi.

Lena vive a Livorno ma è intrappolata dentro la sua famiglia, dentro relazioni tossiche sia con i genitori sia con il suo primo ragazzo. Dixon, scozzese trapiantato a Londra, è vittima fuori e dentro casa. Crescono, soffrono, cercano vie di scampo al dolore della propria vita, e per un attimo trovano la salvezza, nella musica. La volontà di diventare critica musicale per Lena, la possibilità di una band underground con i suoi amici per Dixon. Si incontrano a Londra per caso, quando Lena andrà a sentire i (No Big Deal), la band di Dixon, e si innamorerà di Ale, bassista e migliore amico di Dixon. Tutto sembra andare per il verso giusto, finalmente uno spiraglio per uscire dai loro disagi.

Eppure tutto precipita. Le droghe per Ale, le insicurezze di Lena e Dixon, la prepotenza di Clive e Kurt e ancora, la sottomissione, i rapporti tossici che si instaurano tra di loro, impossibilitati a raccontare le loro vere essenze, i loro dolori e pensieri più profondi. Nessuno cresce davvero, nessuno si salva davvero, perché in fondo, come dice Ale, siamo soli.

No Big Deal di Rachele Salvini è un romanzo di formazione non convenzionale. Non avviene nessuna presa di coscienza infatti, nessuna accettazione dell’età adulta. Non crescono quasi i personaggi, impantanati dentro le loro ansie e crisi dell’essere. Non c’è nessuna magia che cancella lo sporco e la violenza (fisica e psicologica) che li circonda. Una caduta perenne, senza possibilità di rialzarsi, mentre la vita continua a scorrere. È un romanzo potente, che lascia però l’amaro in bocca, per tutte le possibilità inespresse dei suoi protagonisti. Perché la vita, in fondo, non è un tempio dorato del rock’n’roll, ma una serie di botte in faccia e punti di rottura.

Stefania Grosso