Torna Bae Myung-hoon con un’altra irriverente storia ai confini della fantascienza

Ritroviamo in libreria, sempre per Add Editore, Bae Myung-hoon, autore coreano di fantascienza con un spiccato senso dell’ironia come ci aveva già mostrato con La Torre.

In questa nuova uscita, l’autore ci presenta una seria di bizzarri personaggi, tutti coinvolti in qualche modo in una base di lancio dell’agenzia aerospaziale coreana, dal significativo motto, In Orbita! che da il titolo al romanzo.

C’è qualcos’altro di bizzarro in questa storia, ed è il secondo sole a forma di Pac-Man (o pizza, dipende dai punti di vista), che riscalda l’atmosfera e il ritorno del governatore di Marte. Nel frattempo abbiamo un prodigio dell’aeronautica, un ex componente di una band K-pop, e temperature sempre più bollenti (sarà il Pac-man? Sarà la terra stessa?).

Intrighi, giochi di potere, incomprensioni e invidie inutili fanno da contorno ai personaggi, mentre cercano di destreggiarsi tra minacce reali e inventate. Bae Myung-hoon con In Orbita! mostra ancora una volta con ricercata ironia come ci si può perdere nelle trame politiche e burocratiche perdendo di vista i veri obiettivi e minacce (e non solo di questa futuristica Corea, ma anche del paese odierno).

Divertente e sempre pungente, In Orbita! è il libro di fanta-satira di cui avevamo bisogno!

Stefania Grosso